"Il Campione" al Docs in Progress del 19th Thessaloniki Documentary Festival - Border Studio
16163
post-template-default,single,single-post,postid-16163,single-format-standard,qode-listing-1.0,qode-social-login-1.0,qode-news-1.0,qode-quick-links-1.0,qode-restaurant-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-16.7,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.1,vc_responsive
 

“Il Campione” al Docs in Progress del 19th Thessaloniki Documentary Festival

“Il Campione” al Docs in Progress del 19th Thessaloniki Documentary Festival

Il Campione” prodotto da Border Studio (Trieste), sulla straordinaria storia dell’atleta centenario marchigiano Giuseppe Ottaviani, già premiato con un finanziamento al co-sviluppo da parte di RE-ACT, approda ora al Docs in Progress del 19th Thessaloniki Documentary Festival

 

Il Campione – A documentary about time fighters”, progetto documentario già supportato dal Fondo per l’Audiovisivo del FVG nel 2016, che a gennaio ha ottenuto un ulteriore riconoscimento con un finanziamento da parte di “RE-ACT Regional Audiovisual Cooperation and Training”, fondo per il co-sviluppo cinematografico nato dalla collaborazione tra la nostra regione, il Croatian Audiovisual Centre e lo Slovenian Film Centre, è stato ora selezionato per la sezione industry Docs in Progress del 19th Thessaloniki Documentary Festival, unico documentario italiano tra i 12 progetti presenti al festival ellenico. La produttrice Paola Sponda presenterà “Il Campione” ad una platea di distributori, broadcasters e selezionatori di festival internazionali.

La società di produzione cinematografica triestina Border Studio segue da oltre un anno le imprese dello straordinario atleta ultracentenario Giuseppe Ottaviani, che proprio ieri, a quasi 101 anni, durante Campionati italiani master di Ancona, ha stabilito il nuovo record mondiale M100 di salto in lungo con 1m 16cm, valore eccezionale se rapportato alla sua età.

Ne “Il Campione – A documentary about time fighters” i registi Giordano Bianchi e Martina Marafatto hanno voluto affrontare il tema profondo e drammatico del rapporto tra individuo e Tempo. E’ la storia nel presente, di un uomo che alla soglia dei 100 anni ha affrontato la più grande domanda della vita: che senso ha l’esistenza? Una ricerca resa drammatica dall’urgenza dell’età e ostacolata dalla concezione generale della società sull’invecchiamento. Un documentario per scoprire che non è mai “troppo tardi”.
Border Studio sta ultimando le riprese, il film sarà nelle sale nel 2018.

http://tdf.filmfestival.gr/default.aspx?lang=el-GR&page=1476